Banner Top POST

29 Luglio: 31 anni fa il sacrificio di Rocco Chinnici, Misilmeri non dimentica

Un gesto semplice per ricordare un grande misilmerese

29 Luglio: 31 anni fa il sacrificio di Rocco Chinnici, Misilmeri non dimentica

Il 29 Luglio del 1983 il Giudice Istruttore Rocco Chinnici veniva ucciso per vile mano mafiosa, una tremenda deflagrazione turbò la quiete di Via Pipitone Federico, un fiat 126 imbottita di esplosivo fece perdere la vita al Giudice, agli uomini della sua scorta Mario Trapassi e Salvatore Bartolotta e a Stefano Li Sacchi portiere dello stabile dove abitava il giudice.

Il misilmerese Rocco Chinnici fu un uomo importantissimo nella lotta alla mafia, fu sua infatti l'intuizione di creare il pool antimafia, comprese prima di altri che andavano aggrediti patrimoni dei mafiosi e che la mafia stava cominciando a fare business con la droga, inoltre Chinnici amava spesso intrattenersi a dialogare con i giovani.

Mediaticamente lo si ricorda molto meno dei colleghi Falcone e Borsellino ma il suo apporto non fu da meno e il suo sacrificio non può e non deve essere dimenticato.

L'associazione Misilmeri è viva che già in passato è stata protagonista di diverse iniziative volte a tenere vivo il ricordo dell'indimenticato giudice misilmerese, promuove insieme al regista misilmerese Giovanni Furnari, la deposizione di una composizione floreale a Piazzetta Rocco Chinnici (quartiere San Giusto) alle ore 21.30 di martedì 29 Luglio. Nell'occasione verrà anche suonato il silenzio per commemorare l'indimenticato giudice misilmerse.

Un gesto semplice per mantenere vivo il ricordo e la memoria di un grande misilmerese.

Le associazioni, la società civile e la cittadinanza tutta è invitata a partecipare.

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)

7 Commenti

  1. smemorati a convenienza

    misilmeri non dimentica.... ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah.... ma a misilmeri la mafia non esiste!!!!

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  2. Lovato

    A parte la becera e per nulla intelligente ironia del commento di cui sopra, ritengo che ricordare la figura di Rocco Chinnici appartenga ai doveri della comunità non solo paesana ma nazionale. So bene che le commemorazioni non servono a sconfiggere la mafia e talvolta sfociano nella retorica. Il dovere

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  3. ADELE

    @ Lovato. Il dovere...? Si può chiedere a squallidi, abietti soggetti che, imperterriti, continuano a scrivere insolenze pur di tutelare lo schema predatorio che vorrebbero perseguire ad oltranza, se sanno in che cosa consista il dovere morale e civile? No, perchè è evidente che costoro non hanno imparato nulla dal sacrificio di UOMINI ONESTI.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  4. Gianni La Barbera

    La proposta di Misilmeri é viva e G.Furnari é incomiabile; io la condivido in pieno. Mi permetto, per una volta, di parlare a nome di Rocco Chinnici, seppure "indegnamente". -Cari compaesani, se veramente volete fare qualcosa di utile contro la mafia, in mio onore, fate in modo che sui vari blog e giornali on line misilmeresi si possa scrivere soltanto con le proprie generalità. Permettendo a tutti l'espressione del proprio libero pensiero, ma nel rispetto totale di tutti; partiti politici, singole persone, e categorie varie.-

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
    1. ciro costanza

      MAI ho condiviso cosi' pienamente un commento!!!
      Onore a Rocco Chinnici...una delle poche persone che mi fa sentire fiero di essere misilmerese!!!

      Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
      Rispondi
  5. MARIA STELLA

    Onore e rispetto a un grande magistrato che non si è mai piegato alla mafia ! L'ARBURU PECCA 'A RAMA RICIVI UN GHIORNU CHIANSI CU UN'APPI PARTI (ROCCO CHINNICI)

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati