Banner Top POST

5×1000; Sostieni la tua comunità, non costa nulla!

Nasce la San giovanni battista-san giusto onlus.

  •  
  •  
  •  

Fare del bene, aiutare il prossimo e soprattutto sostenere la propria comunità può essere facile e "gratis".

Da oggi è possibile destinare il proprio 5×1000 ad una nuova associazione Onlus fortemente voluta da Padre Filippo Gianfortone, l'ente no profit si chiama "San Giovanni Battista e San Giusto Onlus".

Il sodalizio è stato creato allo scopo di promuovere l'integrazione sociale dei cittadini misilmeresi in condizione di disagio e curare il patrimonio artistico e culturale della nostra città. "Ho voluto questa associazione per aiutare nel presente e nel futuro – ha spiegato Padre Filippo- ed inoltre per conservare e valorizzare quello che è rimasto del nostro patrimonio artistico e culturale".

Il 5×1000 è una quota dell'Irpef che lo stato ripartisce tra enti ed associazioni socialmente rilevanti, il versamento resta a discrezione del contribuente e non comporta oneri aggiuntivi. Il codice fiscale che va inserito nel cud o nel modello unico per destinare il 5×1000 alla Onlus legata alla Madrice di Misilmeri è: 97304120823

Facciamo un po' di chiarezza sul 5 x 1000:

A partire dalla Legge Finanziaria del 2006, lo Stato ha stabilito di destinare – a titolo sperimentale – in base alla scelta del contribuente, una quota pari al 5 per mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche a finalità di sostegno di particolari enti no profit, di finanziamento della ricerca scientifica, universitaria e sanitaria.

Il cinque per mille è una forma di finanziamento che non comporta oneri aggiuntivi al contribuente, dal momento che questi, tramite la compilazione dell’apposita sezione nella dichiarazione dei redditi, sceglie semplicemente la destinazione di una quota della propria IRPEF. Il contribuente che decide di destinare la propria quota di 5 per mille deve firmare in uno dei 6 riquadri (volontariato e organizzazioni di utilità sociale; ricerca scientifica e università; ricerca sanitaria; attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici; attività sociali svolte dal comune di residenza e associazioni sportive dilettantistiche;)che figurano sui modelli di dichiarazione dei redditi (7e30, modello Unico PF, CUD) e indicare il codice fiscale del singolo soggetto (ente, associazione, onlus…) a cui ha deciso di destinare direttamente la quota del 5 per mille.

Cosa succede se non destino il 5 per mille? Se non scegli a chi donare il tuo 5Xmille, verrà comunque distribuito dallo Stato in maniera proporzionale a tutte le altre associazioni e enti presenti nella lista che sono già state scelte da altri cittadini-contribuenti. Quindi visto che altrimenti sceglierà lo Stato per noi, decidiamo noi, scegliendo di sostenere la nostra comunità!

Il 5xmille non è una donazione ma è semplicemente la destinazione di una parte dell’imposta sul reddito.

SCARICA LA LOCANDINA

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati