Banner Top POST

A San Gaetano si presenta il libro sul “pettegolezzo” di Don Leo Pasqua

Il pettegolezzo. Tra malizia e superficialità

A San Gaetano si presenta il libro sul “pettegolezzo” di Don Leo Pasqua

Lunedì 25 Marzo alle ore 21, presso la parrocchia San Gaetano, don Leoluca Pasqua, padre spirituale del Seminario arcivescovile di Palermo e vicario episcopale, presenterà il suo ultimo libro che ha come oggetto di studio e di riflessione un argomento indubbiamente attualissimo e intrigante: Il pettegolezzo, tra malizia e superficialità.

Nel tempo delle fake news, delle post verità, delle troppe parole che rendono l’uomo ostaggio di un sistema comunicativo  ingombrante, che non sa più dare un nome alle cose, come poter ridare dignità alla parola, come poter tornare a comunicare, creando occasioni di dialogo e non più di scontro, fuggendo così la facile tentazione di maledire (dire-male dell’altro)? A questi e ad altri attualissimi interrogativi risponde don Leoluca Pasqua.

Partendo proprio dal tema del pettegolezzo, vera e propria piaga che inquina gli ambienti in cui viviamo, comprese le nostre realtà ecclesiali, e che ci rende tutti più lontani e più isolati, l’autore ci coinvolge in un cammino che, passando dal dato sociologico e biblico-spirituale sulla maldicenza e attraversando alcuni possibili rimedi, porta il lettore ad acquisire un vero e proprio stile benedicente (che, cioè, dice bene) verso l’altro, verso il fratello che resta un dono.

L’appello che ci viene da questo libro ha il sapore di una sana provocazione, quella cioè di lasciarci entusiasmare in un «percorso di rieducazione del linguaggio, per allontanare il vizio del pettegolezzo». (cf. Il pettegolezzo, p. 67)

In realtà, entrando sempre più in profondità nelle pagine di don Leoluca, ci accorgiamo che ben più alta è la posta in gioco. Non si tratta infatti – “semplicemente” – di evitare di parlare male degli altri, bensì di tornare a ridare dignità alla parola, elemento fontale del nostro essere donne e uomini in relazione. Paradossalmente proprio questo nostro tempo è il tempo più fecondo per tornare a guardare al “mistero” della parola con prudenza, con attenzione, con misericordia, consapevoli che «grazie alla parola l’uomo entra in dialogo, uscendo fuori da sé per incontrare l’altro, per incontrare il mondo. La parola è carica di potenzialità, è creativa, porta al nascere di qualcosa, suscita delle reazioni, diventa un “appello”, una provocazione per l’altro ed esige sempre più una risposta». (cf. Il pettegolezzo, p. 59)

La lettura di questo libro può ridestare in noi l’entusiasmo di vivere da protagonisti l’affascinante avventura di compiere il nostro “esodo”, andando verso l’altro, consapevoli che alla festa della fraternità c’è posto per ciascuno di noi.

Appuntamento dunque presso la parrocchia San Gaetano, Lunedì 25 marzo, alle ore 21.

 

Mi Piace(6)Non Mi Piace(0)

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati