Banner Top POST

Alla Scuola Guastella l’anno si conclude in bellezza [Foto]

Tante le attività svolte quest’anno: Pon, inclusione, area a rischio e atelier creativo

Alla Scuola Guastella l’anno si conclude in bellezza [Foto]

Contro ogni previsione e superiore ad ogni aspettativa è il successo della giornata organizzata il 2 luglio dalla  Scuola Guastella a conclusione delle attività previste dai Pon, dai progetti Area a rischio “Cooperando si impara” e per l’ inaugurazione dell’ Atelier creativo.

È una platea numerosissima quella che ha affollato la sala Teatro della Centrale, nonostante il caldo estivo, in molti hanno preferito essere presenti, partecipare ed assistere alle performances dei propri figli piuttosto che andare al mare.  L’ atmosfera è quella delle grandi ricorrenze, si resta sorpresi, in fondo le lezioni sono  terminate da un bel po’, ciò dimostra che la scuola è viva, presente, all’ appuntamento non è  mancato  perché mamme, papà, nonni ed amici condividono le stesse gioie quando protagonisti  sono i propri figli.

Il 2 luglio è stata la giornata di restituzione dei lavori, dei prodotti finiti delle attività, cosi sono stati proiettati  foto e video raccolti durante i corsi, tante esperienze vissute con emozione da condividere con gioia. Il primo momento della giornata, alla presenza dell’ Assessore all’ Istruzione Giusto Lo Gerfo, sempre attento  e partecipe con entusiasmo a tutte le manifestazioni promosse dalla nostra scuola, è stato dedicato alla consegna delle attestazioni di merito ai nostri alunni che hanno conseguito con lode il titolo finale dell’ Esame  conclusivo del Primo Ciclo di Istruzione.

Fortemente voluto dalla nostra instancabile Dirigente, questo momento è stato il giusto epilogo di un’ esperienza fondamentale per i nostri giovani che hanno saputo portare a termine egregiamente il proprio percorso di studi. In generale, l’ Esame di Stato ha permesso a tutti i nostri studenti, nel rispetto degli stili  cognitivi, dei talenti e delle attitudini, di assumere una “postura” d’Esame fatta di  impegno, consapevolezza e responsabilità, in barba a quegli addetti ai lavori che ne indicano solo la portata burocratica  vuota di significato didattico e formativo.

La Dirigente, nelle vesti di Presidente di Commissione,ha assistito a gran parte dei colloqui, ha apprezzato i percorsi scelti dagli alunni, ha vissuto le loro emozioni che sono state identiche a quelle che proviamo tutti  quando a fare queste esperienze sono i nostri figli e per questo il momento si è caricato di sensazioni e forti aspettative.

Chiamando a sé, uno a uno, i 15 ragazzi e ragazze che hanno ricevuto la Lode dai propri Consigli di Classe, la nostra Dirigente, ha saputo profilare 15 ritratti diversi uno dall’ altro, elencando punti di forza e debolezza, con la  dovizia di particolari tipica dell’ adulto che sa guardare al di là delle semplici conoscenze disciplinari e che apprezza la personalità nella sua interezza.

Infine ha incoraggiato tutti, augurando loro i migliori traguardi. Facile pensare alle foto di rito e agli innumerevoli scatti fotografici di mamme,papà e parenti! La scaletta della giornata ha visto come secondo momento, la visione di foto e video dei progetti Area a rischio “Cooperando si impara” svolti negli ultimi mesi di scuola.

Creatività, tecnologia, didattica alternativa, presa in carico dell’ alunno hanno caratterizzato tutti i percorsi che testimoniano l’ impegno dei docenti che cercano e sperimentano nuove strategie alla luce della Mission della nostra scuola: Inclusione come progettazione e realizzazione di ogni forma didattica che abbia come fine  ultimo la condivisione, la socializzazione e che miri alla crescita di una scuola intesa come comunità educante.

Il terzo momento ha visto protagonisti tutti coloro che si sono prodigati ed hanno reso possibile la piena

attuazione dei progetti che hanno interessato le aree inerenti le competenze trasversali previste dal Piano  PON 10862 – FSE – Inclusione sociale e lotta al disagio “Una scuola per tutti!”.

Alla scuola Guastella non è mancato proprio nulla!

Nei mesi di marzo, aprile e maggio, gli alunni hanno potuto beneficiare di vari percorsi, in orario pomeridiano, scelti in base ai loro bisogni e alle loro preferenze. Alcuni si sono divertiti con Educazione motoria; sport; gioco didattico e Danza, altri hanno sperimentato percorsi di Musica strumentale e canto corale, l’Orientamento post scolastico ha interessato coloro che devono ancora decidere sul proprio percorso.

Potenziamento delle competenze di base per chi ha voluto approfondire matematica e lettura, Educazione  alla legalità per  promuovere le competenze sociali fondamentali per ogni buon cittadino.

Il Piano si è completato con il Modulo formativo “Genitori 2.0”.

Tutti i percorsi sono stati occasione di crescita sia perché svolti dagli esperti e tutor con passione e Professionalità, sia perche seguiti da alunni meritevoli e volenterosi.

Non è stato solo imparare dei passi di danza o svolgere degli esercizi ginnici ( già di per sé importanti), ma è stato occasione di apertura, di capacità di ascolto, della messa in discussione di sé e della conoscenza

dell’ altro.

La musica ha unito, entusiasmato, ha permesso di superare ogni differenza, la realizzazione dei pupi della  legalità ha fatto emergere le abilità prosociali necessarie alla crescita in un mondo dove molti valori  sembrano svanire ma che la scuola non smette di promuovere! Le mamme che hanno apprezzato il percorso Genitori 2.0, non hanno imparato solo ad usare il pc o a creare  un blog, hanno fatto molto di più… hanno imparato le strategie per  migliorare le relazioni con i propri figli, per  conoscerli meglio, si sono messe in gioco dedicando una parte del loro tempo a se stesse, alla condivisione  delle proprie esperienze giungendo alla conclusione, peraltro ormai rinomata, che  essere brave mamme non  esclude riconoscere di essere prima di tutto donne…questo ce lo dicono i migliori studiosi, ma, sentirlo  cantare, a gran voce, dalle mamme stesse e  dalle note di una chitarra imbracciata di una di loro, ha fatto  vibrare le coscienze e battere i cuori!

A suon di musica, con attività di Twirling e ballo finale di ex alunni neo campioni di ballo, si è conclusa questa  meravigliosa giornata, non prima di aver inaugurato l’ Atelier creativo, l’ambiente digitale innovativo,  recentemente acquisito dalla scuola, attrezzato con stampante 3D e componenti Lego per l’avvio alla  robotica, ennesimo e riuscito traguardo per una didattica laboratoriale, inclusiva ed innovativa a misura e a servizio incondizionato dei nostri adolescenti, fatti di fuoco e di ghiaccio  con i loro misteri infiniti, come recita  una canzone francese, in uno dei video proposti, “Moi, je suis comme ça et alors?”

Insomma si conclude in bellezza l’anno della Guastella, con i cuori nutriti da emozioni pedagogiche e le teste piena di belle prospettive per ricominciare con  grinta e passione.

a cura della Prof.ssa Rosaria Gambino, operatrice psicopedagogica di scuola

Mi Piace(4)Non Mi Piace(0)

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati