Banner Top POST

Don Pino Pomi va alla parrocchia di San Stanislao Kostka

La parrocchia del ”Capo” custodisce un dipinto misterioso

Don Pino Pomi va alla parrocchia di San Stanislao Kostka

Lieta notizia per il parroco misilmerese Don Giuseppe Pomi che viene nominato amministratore parrocchiale della chiesa di San Stanislao Kostka a Palermo.

Il sacerdote nostro concittadino si trasferirà nella chiesa che sorge nel popolare quartiere del Capo,  alle spalle del tribunale, dopo un periodo da vice parroco a Lercara Friddi, dove lascerà un ottimo ricordo. Lo scorso Aprile il comune di Lercara riconobbe l'impegno e il servizio di Don Pino, attribuendogli un riconoscimento in aula consiliare.

"Lascio una parte del mio cuore a Lercara, dove c'è una bella comunità che mi ha accolto molto bene e che io ho amato, amo e che continuerò a seguire. Sono contento per questa chiamata – prosegue Don Pino – cercherò di fare del mio meglio al servizio di questa nuova comunità".

La chiesa che riceverà Don Pino è appunto dedicata a San Stanislao, è costituita da un'unica navata e all'interno si possono ammirare stucchi, affreschi e marmi del settecento. Di marmo è anche la statua che raffigura San Stanislao. La chiesa è intitolata alla Madonna del Lume in quanto è presente il simulacro di Maria SS. del Lume, realizzato prendendo spunto da un piccolo quadro ovale.

Una curiosità è legata a questa parrocchia: migliaia di fedeli venerano un'immagine miracolosa della Madonna, dipinta da pittore ignoto su una tela ovale esposta al culto. L'arcano è stato però probabilmente scoperto da Totò Trovatore uno studente tredicenne palermitano. Il giovane ha trovato su una bancarella al mercato delle pulci il diario di un pittore sconosciuto, probabilmente vissuto nel settecento.  Dalle pagine consunte e ingiallite del diario, Totò ha appreso che il pittore è deluso e disperato perché la devozione alla Madonna della sua tela, "dipinta quasi divinamente" grazie alle visioni di veggente, devozione diffusa dal gesuita Giovanni Antonio Genovesi (in alcuni documenti compare come Genovese), nel libro intitolato "La devozione di Maria SS. Del Lume" nel 173 3, è stata accusata di eresia, il libro è stato posto all'Indice dei libri proibiti e persino le apparizioni sono state contestate.

Il diario contiene un'esplicita richiesta del pittore che vorrebbe essere conosciuto e rivalutato.

Totò, la notte successiva al ritrovamento del diario, ha sognato il pittore che stava dipingendo un angelo con un cesto pieno… di cuori! E che gli ha fornito un oscuro indizio: "Segui il lume della  Madonna". Il ragazzo, curioso di natura e appassionato conoscitore della sua città, grazie al suo intuito ha iniziato le ricerche e ha passato al vaglio tutte le chiese dedicate alla Madonna del Lume: ha scoperto che queste sono numerose soprattutto in America latina, ma anche in Italia, in Sicilia e a Palermo.

Dopo aver ristretto le indagini alla sua città, Totò ha visitato II quadro della Madonna SS del Lume di pittore ignoto le Madonne del Lume ai Cassari, in C.so Calatafimi e in via S. Cristoforo, ma di cestini pieni ai cuori, nemmeno l'ombra.

Finalmente, Totò ha scoperto che la chiesa di S. Stanislao Kostka ospita il simulacro di Maria SS. del Lume, realizzato prendendo spunto da un piccolo quadro ovale: è il quadro cui facevano riferimento il pittore del sogno e le pagine del diario.

Nonostante le fatiche e le ricerche effettuate dallo studente, che ha inoltre scovato nella Biblioteca Comunale II documento intitolato: "Lettera in risposta al signor N.N. in cui dalla Sagra Scrittura, da' Concili Ecumenici e dai santissimi Padri viene manifestata la vera origine e l'antichità del Titolo Madre del Lume dovuto alla Santissime Vergine e l'obbligo rigoroso che abbiamo di invocarla Palermo 1738", il mistero non è ancora stato svelato benché rimangono ignoti i dati biografici del pittore.

A Don Pino Pomi i migliori auguri per questo suo nuovo incarico, che magari lo porterà a svelare il pittore misterioso.

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)

3 Commenti

  1. Gaetano

    Sono felicissimo per Don Pino Pomi! lo conosco da 25 anni sono fiero di lui porto con me tantissimi ricordi dai campi estivi fatti con l associazione" Regina Mundi" alle uscite serali e ai tanti sabati trascorsi insieme alle tante attivit?! persona veramente buona semplice" amico" di tutti! sono felice x te caro don Pino con tutto il cuore veramente!

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati