Banner Top POST

Finalmente l’acqua torna potabile

Finalmente l’acqua torna potabile

L´1 febbraio, considerato che da diversi giorni veniva vietato a Misilmeri l´utilizzo dell´acqua per il consumo umano senza che nessuno spiegava ai Cittadini le motivazioni, avevamo richiesto ai Sigg.ri Commissari straordinari del Comune di Misilmeri un incontro urgente, per discutere della problematica. L´8 febbraio u.s. abbiamo avuto una prima riunione con il Commissario Straordinario del Comune di Misilmeri Dott. Mondello e i tecnici comunali (l´Ing. Medaglia, il Geom. Sucato ed il Geom. Raffa). Dalle note ufficiali pervenute, sia da parte dell´Aps che dall´Amap, si ribadiva che l´uso dell´acqua era vietato per usi umani, compreso la cottura dei cibi; la causa ufficiale era l´elevata torbidità dell´acqua che a Misilmeri si ripete ogni volta che piove abbondantemente. Abbiamo verificato che dopo le nostre richieste, il Comune ha chiesto all´Asp di Misilmeri delle analisi sull´acqua; il Dott. Urso, Responsabile dell´Ufficio Igiene dell´Asp di Misilmeri ha comunicato telefonicamente in nostra presenza, che in base agli esiti pervenuti nella mattinata, nell´acqua non erano presenti sostanze inquinanti, come si vociferava in giro, ma la torbidità era data solo dallo scioglimento di terra nell´acqua. Abbiamo chiesto ai tecnici comunali come mai l´acqua torbida non poteva essere potabilizzata e/o filtrata, ci hanno risposto che la sorgente di Risalajmi che fornisce l´acqua a Misilmeri non passa attraverso nessun impianto di potabilizzazione e/o filtraggio, a questa risposta siamo rimasti allibiti. Com´è possibile che Misilmeri, circa 30 mila abitanti, non ha un impianto di potabilizzazione e/o filtraggio dell´acqua ed ogni volta che piove copiosamente i cittadini misilmeresi devono subire disagi e disservizi? Alla fine della riunione abbiamo richiesto al Commissario ed ai tecnici una maggiore informazione per i cittadini; ci hanno garantito che già nel pomeriggio la notizia della non potabilità dell´acqua sarebbe stata diffusa in modo chiaro con nuovi manifesti appesi in tutto il paese e in tutti i locali pubblici, oltre alla diffusione tramite TSE. Il 15 febbraio, abbiamo fatto una trasmissione televisiva a TSE informando i cittadini sulla problematica ed abbiamo presentato una nostra iniziativa di raccolta firme, da presentare ai Commissari del Comune di Misilmeri, per risolvere definitivamente il problema della potabilità dell´acqua dovuta alla torbidità. Domenica 17 febbraio siamo stati tutto il giorno in Piazza Madre La Lia a raccogliere diverse centinaia di firme di cittadini misilmeresi, molti dei firmatari hanno voluto dei moduli da fare firmare ad amici e parenti che nei giorni successivi ci hanno riconsegnato, altri misilmeresi ci hanno inviato tramite e-mail i nostri moduli sottoscritti da decine di cittadini. Il 5 marzo, oltre che ad essere stati convocati dai Commissari Straordinari del Comune di Misilmeri sulla problematica dell'acqua e per l´attuazione del Piano Generale del Traffico Urbano, siamo stati invitati, dal Presidente della IV Commissione “Ambiente e Territorio” all´Assemblea Regionale Siciliana, Gianpiero Trizzino, per discutere della problematica dell´acqua a Misilmeri; alla riunione erano presenti oltre al Presiedente della Commissione, (per l´Aps) il Commissario liquidatore Avv. Casilli, l´Ing. Rotolo, il Dott. Martelli, (per l´Ato Idrico Palermo1) l´Ing. Grisafi, (per l´ASP di Palermo) il Dott. Riili, in rappresentanza dei cittadini misilmeresi il Dott. Manlio Lombardo e Vincenzo Costa in rappresentanza dell´Adoc, assente il Dott. Mondello perchè impegnato in un´altra riunione. All´inizio della riunione abbiamo lamentato, oltre a tutti i disservizi creati dall´Aps, la scarsissima informazione data dall´Aps e dal Comune di Misilmeri ai cittadini. Dopo ampie ed animate discussioni abbiamo ottenuto: • l'abbattimento del 50% nella prossima fattura che l´Aps recapiterà ai misilmeresi; • il finanziamento da parte dell´Ato Idrico di un impianto di decantazione o filtraggio dell´acqua da utilizzare in caso di torbidità dell´acqua; • delle analisi chimiche accurate, da parte dell´Asp e Asp, sull´acqua di Misilmeri. Alle ore 16 abbiamo avuto la riunione con i Commissari del Comune di Misilmeri, Dott.ssa Mallemi e Dott. Mondello, alla riunione hanno partecipato anche una delegazione di misilmeresi. Ai Commissari abbiamo fatto notare ancora una volta la scarsissima informazione data ai cittadini da parte del Comune; dopo avere illustrato i risultati della riunione avuta all´Ars. Successivamente, abbiamo discusso con i Commissari, l´Ing. Antonino Lo Burgio (esperto in materia da noi invitato) e i cittadini presenti delle problematiche legate al traffico ed alla viabilità a Misilmeri; dopo ampie ed approfondite discussioni, i Commissari ci hanno assicurato che al più presto attueranno in “parte” il PGTU. Giovedì 7 marzo u.s., il Dott. Manlio Lombardo è stato contattato telefonicamente dall´Aps per prelevare dei campioni d´acqua da analizzare, abbiamo concordato con il Dott. Lombardo la data dei prelievi da effettuarsi per lunedì 11 marzo alle ore 10. L´11 marzo alle ore 10 in Piazza Comitato, luogo dell´appuntamento per i prelievi, oltre all´Adoc ed al Dott. Lombardo si sono presentati per l´Aps l´Ing. Tiziana Borruso con alcuni operai, per l´Asp un Dirigente del settore Igiene e Sanità; abbiamo segnalato all´Ing. Borruso il nostro disappunto circa la chiusura da parte dell´Aps di alcune fontane a Misilmeri; ci viene riferito che le fontane sono state chiuse per i continui atti vandalici che si sono ripetutamente verificati. La prossima settimana attendiamo i risultati ufficiali delle analisi sull´acqua di Misilmeri; con il nostro lavoro e con quello di molti cittadini che ci stanno supportando nelle nostre iniziative stiamo cercando di dare degli input alla risoluzione di molti problemi che a Misilmeri esistono da molti decenni. Comunque ad oggi, tranne qualche locandina nessuna comunicazione sul sito istituzionale del Comune di Misilmeri.

Mezzojuso lì 12/03/2013

Il Responsabile Territoriale dell´Adoc: Vincenzo Costa

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)

9 Commenti

  1. Andrea

    Signor Costa GRAZIE DI TUTTO, é stato chiaro, meticoloso e trasparante nella ricostruzione dei fatti e sensibile ai problemi che attanagliano i Misilmeresi. Nonostante qualche "cozzaglia" spero che non demorda nella sua azione. La saluto con una cordiale stretta di mano
    P.S. allora posso dire a mia suocera che può mettere " a pignata " ?

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  2. Giacomino

    @ giusto ANCHE SE QUALCUNO DI QUESTO BLOG, NON METTE IN EVIDENZA L’EFFIGE DEL MITTENTE CHE SCRIVE L’ARTICOLO, ( NON SI CAPISCE IL BOICOTTAGGIO E LA POCA TRASPARENZA NEL PRESENTARE L’ARTICOLO), CHE SAREBBE L’ASSOCIAZIONE DEI CONSUMATORI “ADOC” DI MEZZOJUSO, NELLA PERSONA DEL RESPONSABILE TERRITORIALE SIG. COSTA, NON SONO CHIACCHERE E CI SONO TESTIMONIANZE DI PERSONE MISILMERESI CHE HANNO ASSISTITO ALL’INCONTRO CON I TRE COMMISSARI E DI QUANTO SIA STATO PROFICUO PER I CITTADINI MISILMERESI, PER CUI DOVRESTI AVERE RISPETTO PER UNA PERSONA CHE SI PRODIGA ANCHE PER GENTE COME TE.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  3. Misilmeri Blog

    @Giacomino
    L'articolo è stato pubblicato così come inviatoci dal signor Costa a mezzo mail e come lei stesso avrà visto alla fine dell'articolo vi è la sua firma.
    Non abbiamo alcun motivo di boicottare, anzi continueremo a pubblicare i comunicati che ci verranno inviati dall'Adoc se questi serviranno ad informare i cittadini

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  4. ADELE

    Vi diverte leggere le commedie degli equivoci?
    Bene. Potete scegliere tra Plauto, Shakespeare, Goldoni .....e l'impianto di potabilizzazione dell'acqua inquinata ( o semplicemente torbida?) a Misilmeri.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati