Banner Top POST

Lite per futili motivi, agli arresti un sessantasettenne

L’accusa è di tentato omicidio

Lite per futili motivi, agli arresti un sessantasettenne

Dopo la cattura di Mangiapane Francesco, latitante sfuggito alla retata ‘Cupola 2.0’ del 4.12.2018, un’altra operazione condotta dai Carabinieri della Stazione di Misilmeri ha portato all’arresto di un 67enne con l’accusa di tentato omicidio.
Nella fattispecie, in seguito ad una lite scaturita per futili motivi l’uomo colpiva al fianco la vittima con un grosso coltello da cucina causandone la contusione del polmone e la ferita lacerante sino al cavo pleurico.
La vittima, prontamente trasportata all’Ospedale Civico di Palermo, vi giungeva in codice rosso ed in prognosi riservata; successivamente sottoposta ad intervento chirurgo risulta tuttora ricoverata con prognosi ancora non sciolta.
L’arrestato veniva portato al carcere “Cavallacci” di Termini Imerese a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
In data 20.12.2018 l’arresto veniva convalidato e veniva confermata la custodia cautelare in carcere per il 67enne richiesta dalla Procura della Repubblica di Termini Imerese. Il puntuale e competente intervento dei nostri angeli ha scongiurato un’altra tragedia. Grazie Carabinieri.

Mi Piace(14)Non Mi Piace(7)

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati