Banner Top POST

Misilmeri celebra la Madre di Dio

Stasera inizia il pellegrinaggio del simulacro della Madonna di Fatima

Misilmeri celebra la Madre di Dio

Nel dicembre del 1955, l’Arciprete Francesco Romano pubblicava il suo primo libro a carattere storico dal titolo “Misilmeri feudo di Maria”, dedicandolo al culto mariano locale. La pubblicazione raccoglie infatti, la quasi millenaria storia, della devozione del popolo misilmerese alla “Bedda Matre”. Una devozione che non è mai venuta meno nel corso dei secoli, che ha visto un incremento graduale con l’introduzione di nuove forme devozionali tributate alla Madre di Dio. Non possiamo non ricordare che le prime Chiese sorte nel territorio misilmerese furono dedicate proprio alla Madonna (l’antico santuario di Gibilrossa sorto attorno al VI secolo, dedicato alla Dormitio Mariae; e la Chiesa del Collegio dedicata in un primo momento alla Madonna del Carmine e successivamente all’Annunziata). Lo stesso patrocino del primo nucleo abitativo venne affidato alla Madonna del Carmine (testimonianza ne è il cinquecentesco simulacro ligneo della Madonna del Carmine e di San Simone Stock venerato presso la Chiesa del Collegio di Maria) fino al 1624 a cui passò a Santa Rosalia. Anche la più antica confraternita locale, fondata nel 1670, è dedicata alla Madonna, sotto il titolo “della Nuova Luce”. Tra le undici confraternite della città di Misilmeri, ben sei di queste sono legate al culto mariano (Maria SS della Nuova Luce, Gesù e Maria del Lume, Cuore Immacolato di Maria, Maria SS Immacolata, Maria SS del Carmelo e San Vincenzo Ferrer, Maria SS del Carmelo in San Gaetano). Tutto ci riporta alla definizione di Mons. Romano: Misilmeri Feudo di Maria.

Anche quest’anno, nel mese dedicato dalla pietà popolare al culto mariano, Misilmeri si trova a celebrare la Madre di Dio con diverse iniziative. Festa per eccellenza rimane la tradizione processione della Madonna del Mese di Maggio con i caratteristici toselli, dove i bambini tributano alla “Tutta Santa” le loro preghiere attraverso la recita di poesie. Altro momento di preghiera e di festa è il pellegrinaggio del simulacro della Madonna di Fatima per alcune famiglie del territorio. Occasione in cui diversi nuclei familiari si ritrovano a trasformare le proprie abitazioni in veri e propri cenacoli di preghiera. La peregrinatio Mariae che quest’anno vedrà il coinvolgimento delle quattro realtà parrocchiali misilmeresi, avrà inizio GIOVEDì 2 MAGGIO alle ore 21, con la Solenne Celebrazione Eucaristica presso la Chiesa Parrocchiale di San Francesco d’Assisi, al termine della quale verrà portato processionalmente il venerato simulacro della Madonna di Fatima in Chiesa Madre. Ogni sera, alle ore 21, presso la via in cui verrà ospitata la Madonna, il parroco del territorio presiederà la Celebrazione Eucaristica (per i dettagli delle vie interessate consultare la locandina in allegato). Domenica 5 invece, trovandosi il simulacro presso la Chiesa Parrocchiale del Cuore Immacolato di Maria, la Solenne Celebrazione Eucaristica avrà inizio alle ore 19:00. Due momenti di preghiera saranno riservati ai più piccoli; lunedì 6 il simulacro della Madonna sarà accolto dagli alunni del plesso “Salvatore Traina”, mentre martedì 7 sarà il turno degli alunni del plesso “De Vigilia”. Sabato 11 vivremo il momento di condivisione con i fratelli ammalati, alle ore 10 infatti, presso la Chiesa Parrocchiale di San Gaetano (dove rimarrà esposto il venerato simulacro fino a lunedì 13 Maggio) avrà inizio la solenne Celebrazione Eucaristica animata dall’UNITALSI. LUNEDì 13 MAGGIO, Festa della Madonna di Fatima, alle ore 18:00 si muoverà un corteo dalla Piazza “San Francesco d’Assisi” verso la Chiesa di San Gaetano, per rendere un omaggio floreale alla Madre Celeste. Alle 19:00 la Solenne Celebrazione Eucaristica sigillerà la peregrinatio Mariae nell’anno del Signore 2019; alla fine il venerato simulacro verrà solennemente riportato presso la Chiesa di San Francesco, dove avverrà l’offerta dei bambini alla Madre di Dio.

DOMENICA 19 MAGGIO, il popolo misilmerese si ritroverà nuovamente in festa per onorare la Madonna del Mese di Maggio e rinnovare a Lei una devozione filiale.

AD JESUM PER MARIAM

 Il Ministro OFS

Valerio Bonanno

Mi Piace(6)Non Mi Piace(0)

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati