Banner Top POST

”Misilmeri chiama Rio”, sabato al Castello

I Giovani del VI° Vicariato in preghiera con Papa Francesco

“Sotto le stelle con Francesco”. Sotto questo slogan i giovani del sesto vicariato della diocesi di Palermo si sono dati appuntamento, alla mezzanotte tra sabato 27 e domenica 28 luglio, nell’arena all’aperto del Castello dell’Emiro di Misilmeri.

Durante l’incontro, incoraggiato dall’Arcidiocesi di Palermo, i partecipanti potranno seguire in diretta e partecipare attivamente alla veglia notturna che si svolgerà in contemporanea a Rio De Janeiro per l’edizione 2013 della Giornata mondiale della gioventù.

La trasmissione della veglia con Papa Francesco inizierà alle 00.30 e al termine della diretta seguirà un momento di preghiera animata dai giovani dei gruppi ecclesiali presenti.

Il tutto si svolgerà nella meravigliosa cornice della corte del maniero arabo normanno di Misilmeri, recentemente adibito a teatro sotto le stelle.

«Vogliamo dare un messaggio chiaro a tutti giovani, non solo quelli della nostra zona vicariale – dicono gli organizzatori –. Che l’iniziativa parta esclusivamente dai ragazzi e trovi l’appoggio incondizionato dell’Arcidiocesi deve far riflettere sull’impegno che stiamo mettendo nel fare ciò in cui crediamo. Tutto ciò incoraggiati dalle parole del Santo Padre che ci esorta a non avere timore di andare controcorrente e a non farci rubare la speranza».

L’evento, aperto a tutti, è frutto di una sinergia tra alcuni giovani impegnati nei movimenti ecclesiali di Misilmeri, Belmonte Mezzagno ed altri centri del sesto vicariato, l’associazione culturale “Ulisse”, l’associazione “Amici di Madre Lalìa” e il giornale online MisilmeriNews.it. Ad abbracciare in pieno l’iniziativa don Antonio Todaro, vicario episcopale.

«Condivisione, preghiera, testimonianze e canti, queste le parole d’ordine della serata – concludono –. Papa Francesco ci ricorda di essere pietre vive e di uscire dall’antiquariato delle nostre chiese e noi, raccogliendo il suo monito, vogliamo testimoniare la nostra fede anche attraverso momenti di festa ed aggregazione come questi»

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)

8 Commenti

  1. Francesco

    Domandare è lecito, rispondere è cortesia. Prendo atto della non risposta e traggo le mie conclusioni. Ma questo evento non nasce dalla carità tanto sbandierata. Cercare di screditare i sacerdoti mettendoli spalle al muro, per rancori personali e anticristiano. No mi dispiace, questo è dividere. I ragazzi devono collaborare con i sacerdoti, non sostituirli. E la cosa che dispiace è vedere come chi dovrebbe garantire certi equilibri si presti a simili cose, e non è la prima volta. Buona preghiera.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  2. Giuseppe G.

    Ho appena ascoltato il Papa parlare ai giovani nella Favelas di Varginha, ma è anche un parlare ai giovani di tutto il mondo e quindi anche a quelli del 6° vicariato, ecco che cosa vi dice: “Non scoraggiatevi mai, non perdete la fiducia, non lasciate che si spenga in voi la speranza, l'uomo può cambiare, portate il bene. La Chiesa è con voi”. La Chiesa, quella vera e non quella a cui le parole del papa danno fastidio, è con Voi, ragazzi, non fatevi intimidire. Non ascoltate le sirene del male. Andate avanti in questa bellissima iniziativa. Lasciate stare chi parla male dei giovani. Fate la rivoluzione dell’amore. Tranquilli.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  3. Giuseppe G.

    Ed ancora ai giovani argentini nella cattedrale di Rio: "Uscite dalle parrocchie, andate per le strade, altrimenti la chiesa muore. Mi dispiace se i vescovi e i parroci non sono d'accordo" (Papa Francesco)

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  4. Dr. King Schultz

    Giovani, andate ad istruire le vostre menti rendendole libere da qualsiasi dogma o imposizione, ragionate con il vostro cervello e cercate voi stessi la verità.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  5. marty

    io e sarò presente e spero anche la mia associazione di volontariato giovanile! questi eventi sono unici alla quale tutti dovrebbero partecipare, sia giovani che non, questo evento non è il chiudere la mente e fissarne dentro dogmi, è un modo per aprirla al contrario.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  6. Informazione

    Scusate ma sacerdote di Misilmeri solo don Matteo Ingrassia c'era? Hanno presentato tanti sacerdoti...uno di belmonte, uno del Brasile, uno di nome Ugo, il vicario, ma parroci di Misilmeri mi pare non ci fossero. È stata una magnifica serata. Mi è dispiaciuto. Peccato...perché si è pregato molto. Ed essere li in cinquecento persone accomunate dalla fede e dalla voglia di sentire la voce del Papa è stato emozionante.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  7. Antonio

    @ Francesco Nessuno ha screditato nessuno. Semplicemente non si sono presentati ad un evento religioso, patrocinato dalla Diocesi, nonostante sono stati invitati dagli organizzatori e dal vicario episcopale. Sappi che nn è interesse di nessuno sostituirsi a nessuno. Ultimamente (ed è bello) il ruolo dei laici, su spinta dei Papi, è stato rivalutato e spesso riescono a colmare dove i sacerdoti per vari motivi non arrivano. Anziché apprezzare si boicotta...buona preghiera anche a te!

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati