Banner Top POST

Notturni d’autore: Venerdì le sonorità popolari siciliane e il cuntastorie La Lia

Appuntamento alle ore 20:30 presso il cortile Grimaldi

Notturni d’autore: Venerdì le sonorità popolari siciliane e il cuntastorie La Lia

C’erano i cuntastorie, arrivavano a sera. Ci si sistemava a terra, su qualche sgabello portato da casa, in cerchio, per ascoltarli. Si cantava e recitava esclusivamente in siciliano. La stessa malia si potrà trovare a Misilmeri venerdì 9 agosto in una serata ricca di pathos e di musicalità. Dalle 20.30, al Cortile Grimaldi (accessibile anche alle persone con disabilità), l’appuntamento è con il terzo evento della rassegna letteraria Notturni d’autore: dopo quelli con il docufilm sugli indipendentismi del giornalista Lucio Luca e il libro del blogger Giovanni Cupidi “Noi siamo immortali”, protagonista è il libro di un misilmerese, attore, regista teatrale e cuntastorie, Vincenzo La Lia. Con l’autore dialogherà la giornalista Marta Genova. Prevista l’incursione sulla poesia e sulla musica popolare siciliana di Pino Apprendi, presidente della giuria del premio dedicato a Rosa Balistreri e ad Alberto Favara.
La serata sarà un omaggio alle sonorità popolari siciliane e vedra l’esibizione di:
Simona Aiello: “Scusati amici”
Miriam Di Salvo: “Monologo sulle dominazioni”
Maria Teresa Cardile: “Li pirati a Palermo”
Mariarita Dioguardi: “A luna”
Francesco Gervasi: “Iu sugnu un sicilianu”
Melchiorre Di Salvo: “Canto dei carrettieri”
Laura Gullotta e Francesco Gervasi: “Palermo città mercato”
Ma ci saranno pure le cosiddette Abbanniate.
Fabiola Aleppi: “Ricuzzo”
Francesco Gervasi: “I granni palazzuna”
Francesco Gervasi e Maria Teresa Cardile: “Abballo delle vergini e Rusulia”
Maria Rita Dioguardi: “…Cumpari no”
Simona Aiello: “Lu suli si ni va”
Musiche composte da: Salvatore Trentacoste
Alla chitarra: Salvatore Trentacoste
Alle percussioni: Ettore di Salvo, Francesca Dimarco e Borhern Melliti
Clarinetto: Antonino Anselmo
I testi sono tratti dall’opera teatrale “Nsonnu”, scritta e diretta da Vincenzo La Lia.
“Cosa è Notturni d’autore? Non è solo una rassegna di libri, ma è anche una rassegna di libri. Per noi il libro non è un oggetto da presentare: è un compagno di viaggio, uno strumento di incontro, di conoscenza. Conoscenza culturale, ma anche fra persone, che parla di dignità dello scrittore e di dignità del lettore. Ecco perché la rassegna non si esaurisce in un paio di incontri, ma traccia un pezzetto di strada da percorrere in comune e che culmina in una riflessione generale. Parteciparvi, spostandosi fisicamente di luogo in luogo, è un atto volontario di condivisione”, dicono gli organizzatori, le giornaliste Antonella Folgheretti e Giusy La Piana e l’architetto e fumettista Giuseppe Lo Bocchiaro. Notturni d’autore è giunto, quest’anno, alla sua quarta edizione. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Misilmeri, dall’Associazione Medici di Misilmeri e dal Museo delle Spartenze di Villafrati. La serata si concluderà, come ogni volta, con i vini dell’enoteca Costa. Sarà anche allestito un banchetto per la vendita dei libri curato dalla libreria Tantestorie di Palermo.
Vi ricordiamo di portarvi le sedie!

Mi Piace(8)Non Mi Piace(0)

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati