Banner Top POST

Operazione Monopolium: il fatto non sussiste, tutti assolti !

L’operazione del 2014, aveva coinvolto politici, tecnici e funzionari misilmeresi

Operazione Monopolium: il fatto non sussiste, tutti assolti !
  •  
  •  
  •  

Assoluzione perché il fatto non sussiste ! questa la decisione dei giudici nel processo che nel 2014 provocò un terremoto nel Comune di Misilmeri, in una indagine che partì parallelamente all’ultimo scioglimento del Comune di Misilmeri.

Oggi sono stati assolti Paolino Rizzolo, Irene Gullo, Leonardo Lo Coco, Ugo Martellucci, Renato Belvedere, Angelo La Mattina, Sergio Merendino, Filippo Finocchio, Caterina Cusimano, Marcello Bono, Giovanni Giarrizzo e Giorgio Milazzo, mentre sono andati addirittura prescritti tutti gli altri capi di imputazione minori per gli altri imputati.

Tra questi l’attuale sindaco di Misilmeri Rosario Rizzolo, che tra l’altro sei anni fa ritirò la propria candidatura a sindaco proprio per il coinvolgimento, anche se marginale, in questo processo.

Sulla vicenda è voluto intervenire l’avvocato Giovanni Restivo precisando che il Tribunale di Termini Imerese si è pronunciato solo sui reati non ancora prescritti assolvendo gli imputati con la formula “perché il fatto non sussiste”, mentre non si è pronunciato per tutti gli altri reati per il quale era già decorso il termine di prescrizione dichiarando di ” non doversi procedere per intervenuta prescrizione”. Tra questi reati per i quali è stato dichiarato di non doversi procedere per intervenuta prescrizione vi è ricompreso il capo di imputazione a carico del nostro sindaco Rosario Rizzolo.

Gli imputati erano difesi dagli avvocati: Giovanni Restivo, Enrico Tignini, Luciano Termini, Anthony De Lisi, Teresa Re, Domenico La Blasca, Fabio Vanella, Ermanno Zancla, Massimo Motisi, Francesco Crescimanno e Maurizio Di Marco

Mi Piace(19)Non Mi Piace(5)

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati