Banner Top POST

Scende in campo il Popolo della Famiglia

Alle prossime elezioni potrebbe essere candidato un misilmerese

Il Popolo della Famiglia, il movimento cristiano aperto al mondo laicale, nato dalle manifestazioni del family day, scenderà in campo nelle prossime elezioni nazionali del 4 marzo.

Lo fa sulla scia di un principio che diventa slogan elettorale: “Prima la famiglia”, il movimento, nato nel 2015 infatti, pone al centro del proprio agire la vita, la persona e quindi la famiglia naturale.

Il coordinatore del popolo della famiglia per Misilmeri e le aree limitrofe è Salvatore Guastella, laureato in scienze politiche, lavora nel mondo della sanità ed è da tempo impegnato nel mondo dei neocatecumeni.

Ci presenteremo alle prossime elezioni politiche del 4 marzo 2018 per salvaguardare la famiglia naturale fondata sul matrimonio tra uomo e donna – ci dichiara Guastella – contro la visione antropologica di chi vuole trasformare le persone in cose e i neonati in oggetti di compravendita e la maternita’un bene di consumo commerciabile. Ci impegniamo per arginare questa barbarie. Il popolo italiano sta scomparendo:con lui la civilta’ che ha portato sviluppo e progresso nel mondo, fondandosi sui principi della cultura e dell’antropologia cristiana.

La famiglia come chiave per le nostre proposte politiche in tutti gli ambiti, contro la dittatura laicista e la cultura di morte.

Il nostro impegno, per un’Italia libera, forte e solidale”.

L’impegno di Salvo Guastella potrebbe tra l’altro arricchirsi di una candidatura nel collegio del Senato Trapani- Monreale, al momento è soltanto una indiscrezione, che nelle prossime settimane potrebbe diventare concreta possibilità.

Se così fosse Salvo Guastella potrebbe essere il primo dei misilmeresi impegnato in prima persona in queste elezioni nazionali.

Il Popolo della Famiglia – Prima la Famiglia

Mi Piace(11)Non Mi Piace(11)

5 Commenti

  1. Ciro costanza

    Solo per curiosità... siete contro aborto, divorzio e unioni civili?
    Magari siete pure favorevoli all’abolizione dei patti lateranensi e come premier un cardinale?
    Mi piacerebbe un dibattito... possibilmente civile!

    Mi Piace(6)Non Mi Piace(8)
    Rispondi
  2. Chicco

    La luce del cammino guiderà la politica misilmerese. Il paese sarà la nostra mensa!
    Sia lode al signore e che porti discernimento sulle vite dei nostri concittadini.
    La famiglia naturale costituita da un uomo e una donna deve essere al centro. I costumi de fratelli misilmeresi si sono corrotti e solo un sano ritorno al vangelo, ai modelli di vita dei primi cristiani possono indicare la giusta via.
    W il popolo della famiglia!

    Mi Piace(1)Non Mi Piace(10)
    Rispondi
  3. Ciro costanza

    Chicco la ringrazio per avermi chiarito le idee..... almeno saprò per chi non votare in questo marasma politico di affaristi!

    Mi Piace(9)Non Mi Piace(4)
    Rispondi
  4. Jurgen

    Salve, sapevo di una raccolta firme per domenica 21 gennaio 2018 in piazza fontana nuove ma a quanto pare non c'è stata. Si può sapere quando si farà?

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati