Banner Top POST

Storie da Coronavirus: I Servizi Sociali del Comune di Misilmeri

L’ufficio comunale deve gestire il dramma umano del Coronavirus

Storie da Coronavirus: I Servizi Sociali del Comune di Misilmeri

Vi raccontiamo oggi la quinta storia della rubrica “storie da Coronavirus”, dedicata a tutti i misilmeresi impegnati in prima fila nella guerra contro il virus.

 

C’è un ufficio nel Comune di Misilmeri che più di ogni altro è impegnato nella lotta contro il coronavirus, l’ufficio dei servizi sociali. Il virus purtroppo ha creato problemi indirettamente a tante famiglie, che si sono trovate in difficolta dall’oggi al domani, creando una vera e propria fetta sociale di “nuovi poveri”.

I provvedimenti regionali e nazionali che hanno elargito delle consistenti somme per le casse del nostro comune vanno proprio in questa direzione, ma senza di loro che ascoltano, conoscono e vagliano tutte le richieste dei cittadini, l’impegno regionale e nazionale sarebbe stato parzialmente vano.

Sono già stati predisposti quasi tutti i buoni dei 300.000 euro ricevuti dal Governo Nazionale, che serviranno intanto per erogare aiuti alle prime 500 famiglie con reddito 0, ad oggi, in totale sono arrivate più di 1000 richieste presso gli uffici comunali.

Queste famiglie riceveranno metà dell’importo a loro dovuto direttamente a casa attraverso i volontari della protezione civile, e la restante parte gli verrà recapitata la prossima settimana.

Tutto ciò sarà possibile grazie a tutti i lavoratori dell’ufficio che hanno lavorato alacremente per l’erogazione dei buoni spesa, di seguito i loro nomi, gli amministrativi: Corso Giusy, Giordano Danila, La Barbera Anna, La Lia Rosanna, Patrizio Caterina, Pitarresi Nino, Schicchi Nicoletta, Tubiolo Domenico, Guarnera Antonino, Rizzo Mariapia. Le educatrici: La Barbera M. Rita e Virga Katrin. Le assistenti sociali: Rainieri Letizia, Ramondelli Antonino, Russo Maria Grazia, Salerno Francesca, Spataro Elsa. Il rendicontatore Luca Orlando.

Ci teneva a manifestare la propria stima verso il loro lavoro il vice presidente della commissione consiliare ai servizi sociali Giuseppe Bonanno: “In questo particolare giorno il mio pensiero va a tutti i dipendenti dei Servizi Sociali del nostro Comune che in questo momento stanno lavorando con spirito di sacrificio e abnegazione, in silenzio e senza nessuna pretesa particolare, al lavoro anche fuori dai normali orari che ad ognuno di loro spetterebbero, lo stanno facendo solamente perché hanno a cuore MISILMERI, con il loro impegno stanno permettendo ai soldi trasferiti dal Governo Nazionale di arrivare il prima possibile nelle case di centinaia di famiglie Misilmeresi attraverso dei buoni spesa.

Personalmente, da vice presidente della IV Commissione Consiliare ai servizi sociali e credo anche a nome di tutti i componenti della commissione (Sanci, Pavone, Vicari G., Cocchiara) volevo dire GRAZIE ad ognuno di loro per quello che avete sempre fatto in questi 5 anni in cui abbiamo collaborato, ma in particolar modo per quello che stanno facendo da quando è scoppiata questa emergenza.

Il settore in cui lavorano è sicuramente molto delicato dove toccano con mano le difficoltà e i problemi delle persone. Un grazie va all’impegno del capo area il dott. Tubiolo che pur con tante difficoltà insieme a due grandi professioniste come la dott.ssa Russo e Salerno, coadiuvati da un numero esiguo di dipendenti e pip che svolgono un grande lavoro per il nostro territorio, oggi più che mai.

Un grazie alle assistenti sociali che al telefono sono pronte a dare un supporto a chi in questa emergenza rischia di cedere emotivamente.

Un grazie per l’umanità che mettete nel vostro lavoro, Vi immagino immersi tra le migliaia di richieste da lavorare ma con le orecchie rivolte al grido di aiuto che viene dall’altra parte del telefono, una mamma che piange perché non ha nemmeno un po’ di latte da dare al proprio figlio, e a voi non resta che attivare e coordinare la macchina degli aiuti con le associazioni di volontariato della Caritas e San Vincenzo.

Un grazie anche alle associazioni di protezione Civile con le quali riuscite a rasserenare quel grido d’aiuto facendo pervenire direttamente a casa i beni di prima necessità che generosamente i misilmeresi giornalmente donano nel cartello solidale.

In questo momento vorrei essere lì al nostro fianco a darvi una mano ma devo limitarmi a supportarvi da lontano mettendomi nel mio piccolo a disposizione di chi ha bisogno.

GRAZIE E BUONA PASQUA A VOI E ALLE VOSTRE FAMIGLIE, sono sicuro che il vostro regalo più grande sarà sapere che molte famiglie avranno sulla loro tavola qualcosa da mangiare con cui festeggiare questo giorno di resurrezione. Speriamo di riabbracciarci presto.

Mi Piace(10)Non Mi Piace(0)

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati