Banner Top POST

Successo al Cinema per ”Non è vero…ma ci credo”

Applausi per la commedia diretta da Giovanni Furnari

  •  
  •  
  •  

Il pubblico entusiasta di un  Cinema King stracolmo ha a lungo applaudito la compagnia diretta da Giovanni Furnari che ha messo in scena l'opera brillante "Non è vero…ma ci credo",  un classico della commedia, forse la più bella tra i capolavori scritti da Peppino De Filippo.

Due ore spensierate e divertenti regalate al pubblico misilmerese in un momento in cui, di certo non guasta farsi delle sane risate.

Nella compagnia il giusto mix tra attori professionisti, semi professionisti e giovani con voglia di mettersi in discussione e di cimentarsi in un'arte nobile e sempre meno in voga tra le nuove generazioni,come quella del teatro.

Commedia incentrata principalmente sulla scaramanzia con il commendatore Gervasio Savastano (interpretato da uno scatenato Giovanni Furnari) tormentato dalla superstizione; i suoi affari non vanno bene e lui ritiene che la colpa sia di un suo impiegato, Belisario Malvurio (Antonino Lombardo), cui attribuisce un influsso malefico.

Anche in famiglia ci sono problemi: sua figlia Rosina (Deborah Ragusa) si è innamorata di un giovane impiegato, che il commendatore ritiene non all'altezza della ragazza. All'improvviso, però, la fortuna sembra ricordarsi del commendator Savastano; in azienda arriva un giovane, Alberto Sammaria (Ugo Maganesco), gobbo, e con il suo arrivo gli affari cominciano di colpo ad andar bene. Anche la figlia del commendatore sembra aver ritrovato la serenità, il giovane di cui era perdutamente innamorata è diventato un lontano ricordo. Tutto sembra filare liscio, ma il diavolo ci mette lo zampino: Alberto Sammaria confessa al commendatore di essersi innamorato di Rosina, e per questo motivo è costretto a dare le dimissioni. Il commendatore è disperato, ma troverà una soluzione: convincerà sua figlia a sposare Sammaria. Dopo un iniziale resistenza, la ragazza si convince; ma un incubo sconvolge i sogni del commendatore: che i suoi nipotini ereditino il difetto fisico di Sammaria. Il matrimonio si celebra, ma il commendatore non riesce ad allontanare i suoi timori e comunica a sua moglie Teresa (LIna Graditi) la sua intenzione di invalidare le nozze; ma a questo punto scoprirà di essere stato raggirato: Sammaria non è altri che il giovane di cui Rosina era sempre stata innamorata e la gobba era solo un artificio per consentirgli di entrare nelle grazie del futuro suocero. Il commendatore cede all'amore dei due giovani, anche perché, pure se non è gobbo, Sammaria porta bene!

Nel cast anche Ernesto Graditi, Federica Benigno,Marco Anselmo, Emanuela Benigno, Nicoletta D'Amico, Anna Costa, Vito Vitrano e Vito Lo Franco 

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)

7 Commenti

  1. Angela

    Commedia divertentissima, e attori bravi molto bravi per essere dei dilettanti. Io e mio marito ci siamo divertiti.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  2. Sergio

    Bravissimo a Giovanni furnari, veramente sugli scudi e bravi anche tutti gli altri, una serata divertente e gratis !

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  3. giuseppe

    alle spalle di Furnari si intravedeva il grande De Filippo, ve lo dice un vero intenditore, complimenti anche agli altri. serata fantastica

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  4. Antonio

    Serata di Cultura con la C maiuscola e di sano divertimento. Maestro Furnari non mollare mai, Misilmeri ha bisogno di queste cose. Siete stati tutti bravi. Alla prossima

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  5. Abracadabra

    Noto con piacere che quando accadono cose buone, i disfattisti della domenica tacciono, o crepano di invidia. Ne sono contenta. Ad ogni modo bravi tutti, è stata una bella serata, finalmente all'insegna della straordinaria filosofia di De Filippo, e della innata capacità di Furnari di trasmetterne il senso al suo pubblico. Bravi tutti, attori, organizzatori, e promotori. Speriamo di vedere sempre più manifestazioni del genere e di questo livello.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  6. adele

    @ Abracadabra. Di genere e livello...., possibilmente sfruttando il meraviglioso scenario naturale offerto dal Castello dell'Emiro.Non se la prenda :"Le voci di dentro" di alcuni sono la spia dello spessore culturale raggiunto.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
    1. nino c.

      MI COMPIACCIO TANTISSIMO, ho fatto di tutto per esserci, purtroppo non mi è stato possibile spero per la prossima volta. Complimenti al Maestro Furnari e a tutta la compagnia, conosco il suo impegno e la sua bravura, alla prossima.

      Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
      Rispondi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati