Banner Top POST

“U dutturi”: a Misilmeri il romanzo sulla storia vera di un medico ucciso dalla mafia

SiciliAntica Misilmeri e il Circolo dei lettori LiberiLibri presentano il libro “U dutturi”

“U dutturi”: a Misilmeri il romanzo sulla storia vera di un medico ucciso dalla mafia

Venerdì 22 novembre, alle ore 17.30, all’oratorio della Chiesa Madre di Misilmeri si presenta il libro “U dutturi”, scritto a quatto mani da Mimmo Di Carlo e Valerio Montalbano, romanzo basato sulla storia vera di un medico ucciso dalla mafia.

“Un omicidio avvenuto in piena campagna, in un giorno qualunque, senza un movente. Il libro racconta il travaglio di una famiglia perbene, il trauma di perdere un padre e un marito senza una logica spiegazione, il dolore che si trascina per anni e che rivive al momento del processo in Cassazione che sancisce, una volta e per tutte, la matrice mafiosa di un delitto difficile da spiegare. ​ “U dutturi” è un romanzo breve e snello, sicuramente “atipico”, ma che arriva come un pugno allo stomaco quando svela, nel finale, che la storia, per quanto assurda, è tutta vera; tranne i nomi, non c’è niente di inventato. “U dutturi” racconta la tragica vicenda che ha per vittima Giuseppe Montalbano, medico condotto di Camporeale, che il 18 novembre del 1988 viene trucidato da un commando mafioso. Un omicidio inspiegabile, senza un movente, senza un perché. Montalbano (Pitarresi, nel romanzo) non è un mafioso, non è un criminale e non è neanche un eroe o, se lo è, è un eroe silenzioso: un medico di paese stimato e apprezzato, un piccolo imprenditore che arriva in questo comune del Palermitano e mette su famiglia ma che ha l’unica colpa, se così si può dire, di non accettare l’arroganza e la prepotenza di chi mafioso lo era per davvero.

Una storia sconosciuta al grande pubblico, quasi dimenticata e che questo romanzo ha il merito di riportare alla luce e di far conoscere. Un centinaio di pagine che seguono le vicende di questa famiglia lungo un viaggio che dalla Sicilia li porta nella Capitale, a quella Cassazione che dirà, in modo inappellabile, che quello del medico Montalbano è stato un omicidio di mafia ordinato dai “Corleonesi” per ribadire la supremazia sul territorio, per spaventare chiunque si ribellasse al dominio criminale.

Il lettore si trova coinvolto nelle vicende della madre, dei figli, delle nuore e di un’intera famiglia che prima ha fatto erigere una grande croce lì dove Montalbano è stato ucciso e poi, da anni, organizza un concorso letterario rivolto agli studenti.” * tratto da Livesicilia.it.

Il ricavato del libro, in occasione dell’incontro del 22 novembre a Misilmeri, andrà in beneficenza per sostenere le opere della Parrocchia San Giovanni Battista. Oltre agli autori, all’evento interverrà la giornalista Antonella Folgheretti. Modera Marco Giammona, presidente dell’associazione SiciliAntica Misilmeri. Alcuni brani scelti saranno letti da Pino Abate, Chiara Urso e Filippo La Porta.

Comunicato Stampa

Mi Piace(3)Non Mi Piace(0)

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati