Banner Top POST

Droga a Misilmeri. Maxi piantagione indoor a Marraffa, 5 palermitani arrestati

Droga a Misilmeri. Maxi piantagione indoor a Marraffa, 5 palermitani arrestati

E’ scattato questa mattina intorno alle 03.30, il blitz dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Misilmeri che ha portato all’arresto di 5 palermitani accusati di produzione e coltivazione di sostanza stupefacente del tipo marijuana e di detenzione illegale di un fucile da caccia tipo doppietta, nonchè vario munizionamento del medesimo calibro.

Erano giorni che i militari avevano notato uno strano andirivieni di sconosciuti, a bordo di autovetture, dalla contrada Marraffa, una zona impervia ed isolata nelle campagne di Misilmeri.

I successivi controlli avevano permesso di identificare, prima la zona, e poi la villa in oggetto. Durante gli appostamenti, i Carabinieri avevano notato che la costruzione non veniva mai lasciata incustodita, presidiata 24 ore su 24 da almeno uno dei cinque soggetti. Riusciti ad avvicinarsi senza essere notati, gli uomini dell’Arma, avevano potuto constatare che la costruzione presentava tutte le finestre chiuse ermeticamente, avvertendo un forte odore di marijuana provenire dall’interno dell’immobile e, udendo inoltre il tipico rumore generato dalle ventole di areazione, giungevano inequivocabile alla conclusione che all’interno fosse stata allestita una coltivazione indoor.

Notate tre macchine parcheggiate nel vialetto e sicuri che i cinque fossero all’interno della villa, i Carabinieri facevano irruzione, dopo aver sfondato un portone blindato, sorprendendoli in maniera fulminea, tanto da non permettere loro alcuna reazione e tantomeno di impugnare la doppietta predisposta sul divano di fronte alla porta d’ingresso per fronteggiare eventuali intrusi.

A finire in manette: SAGLIMBENE Emanuele, palermitano classe 1986, BINARIO Salvatore, pregiudicato palermitano classe 1978, ANGELO Luca, pregiudicato palermitano classe 1987, GREGOLI Gaetano palermitano classe 1987 e ALAIMO Salvatore pregiudicato palermitano classe 1982, tutti residente a Palermo in zona Bonagia – Falsomiele.

La villa, composta da tre vani seminterrati, era stata svuotata di gran parte dell’arredamento, e completamente trasformata in una grossa piantagione. Le due stanze laterali erano state adibite a serra per la coltura delle piante, mentre quella centrale a laboratorio per l’essicazione, la lavorazione dello stupefacente nonché la sua predisposizione per la vendita.

La coltivazione era costituita da piante di diversa specie, si da’ potere “accontentare” un utenza varia  in relazione al contenuto di principio attivo dello stupefacente che ne sarebbe derivato.

SONY DSCA seguito della perquisizione venivano rinvenuti e sequestrati oltre 800 arbusti di cannabis indica alti in media di circa 1,5 metri, numerosi fusti e secchi di plastica, utilizzati per selezionare le foglie dalle infiorescenze, contenenti chili e chili di marijuana pronta per l’essiccazione e decine di sacchetti di sostanza già pronta per lo spaccio: lo stupefacente è talmente tanto che, al momento, è ancora in corso il calcolo della quantità complessiva di materiale sequestrato.

La piantagione era dotata di un articolato sistema elettrico ed idrico. Dei cavi “volanti” portavano l’elettricità, prelevata in maniera furtiva, a decine e decine di reattori elettrici utilizzati, sia per il funzionamento di altrettante lampade alogene da serra di una potenza di 1000 watt ciascuna, che per  il sistema di aerazione. Un tubo collegato ad un motore di aspirazione, prelevava l’acqua da un serbatoio portandola in tutti i vasi concimati con fertilizzanti e prodotti specifici trovati sul posto ed anch’essi sequestrati.

I cinque arrestati erano talmente sicuri della riservatezza della loro struttura, vista la zona isolata e impervia, da scherzare su un eventuale irruzione delle forze dell’ordine raffigurando, sul muro della porta del laboratorio, l’indicazione dell’uscita di sicurezza con disegnata un’auto con lampeggianti ma, proprio dalla porta che avrebbe dovuto assicurare loro la fuga, sono entrati i Carabinieri che li hanno arrestati.

Sul posto sta operando personale del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Palermo che procede ad eseguire i repertamenti e le campionature della sostanza sequestrata per le relative analisi di laboratorio.

Comunicato stampa Carabinieri

Palermo, 8 marzo 2013

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)

38 Commenti

  1. anthony

    @paguro. Condivido quello che hai detto. E sai il guaio qual'è? che tra poco leggeremo i commenti tipo sono pecorelle smarrite ecc ecc. Allora a sto punto ste pecorelle smarrite allontaniamole dal gregge isoliamole.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  2. LA MAFIA FA SCHIFO

    @anthony

    ahahaha hai ragione fra un po iniziano a dire che queste persone erano gente per bene..ahaha

    @paguro

    pian piano ce ne per tutti, devono buttarli tutti dentro.
    vogliamo vivere una vita piu' sana e tranquilla.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  3. Giuseppe

    Complimenti ai Carabinieri di Misilmeri, veramente un ottimo lavoro.
    In questo paese c'è bisogno di pulizia.
    E ora metteteli dentro e buttate le chiavi.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  4. Francesco

    Spero che stavolta buttano la chiave e li fanno marcire in galera!
    Un grazie va alle forze Dell' ordine di misilmeri i nostri carabinieri! Grazie .
    È nn voglio essere razzista ecc..... , ma tutte queste persone di poco conto e malacarne nn dovremmo farli avvicinare a misilmeri .

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  5. anthony

    @la mafia fa schifo. Ciao ora ti spiego il brutto di questa situazione qual'è: le nostre carceri son sovraffollate, i detenuti sunnu misi a pressione. E siccome adesso i piccoli furti, lo spaccio, detenzione di droga divengono reati minori a meno che essi non siano dei veri e propi narcotrafficanti con giro di miliardi di euro. Tra domani o dopodomani, gli stessi carabinieri che li hanno arrestati, li riporteranno a casa e magari li saliranno anche in braccio. A questo punto allora la legge a che serve?. Dovrebbero fare come fanno in America: li la droga non è assolutamente tollerata. Li non fa differenza se ti beccano con un grammo, o 100kg; in America le carceri son anche sovraffollate allora li han escogitato: tu finisci in carcere e devi anche pagare non solo la multa, ma paghi anche una somma giornaliera per tutto il tempo che sei detenuto. E se non hai nulla? pagano i parenti. O meglio ancora come fanno in Brasile. In Brasile esistono le FAVELAS. Luoghi dove vengono gettati tutti i drogati, spacciatori, ladri, malviventi, stupratori; dentro questi quartieri possono fare quello che vogliono anche scannarsi a vicenda; l'importante che non escano fuori da questi quartieri, appena sconfinano si trovano davanti: gli squadroni della morte che hanno l'obbligo di sparare a vista. Sarà una maniera drastica, ma intanto in brasile una metropoli e reati ce ne son pochissimi. Poi arriviamo in Italia e ognuno fa quello che vuole. Ricordo tempo fa una lettrice di questo blog mi disse: io faccio troppa discriminazione. ed io le dissi: Arrivederci al prossimo reato. Eccolo qua bello ed impiattato su un bel vassoio d'oro massiccio.. @Francesco. Non te la devi prendere con questi elementi, devi prendertertela con i paesani che gli affittano le case. Secondo te la notte sopra misilmeri passa il bimotore co130 ercules e sgancia sti elementi su Misilmeri e casualmente vanno a finire dentro le case? potrebbe anche essere. La realta invece è che appena un palermitano sventola 50 euro davanti un paesano, il paesano ci affitta casa, casalino, villino e villetta e se anche u caso ci affitta anche u c....(censura). Allora io propongo: ogni qualvolta un elemnto di questo viene arrestato, si risale al propietario della casa dove abitava e si procede al sequestro dell'immobile, ed esso viene donato a chi effettivamente ha di bisogno. E di paesani che hanno bisogno di casa ce ne son tanti, solamente che : se un paesano cerca casa nessuno gle la affitta. Se un Palermitano apre bocca, c'è a sciarria a gli deve affittare la casa per primo.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  6. ciro costanza

    misilmeri e' diventato un paese ai limiti della vivibilita'...basta farsi un giro per il paese per capirlo!
    ringrazio le amministrazioni degli ultimi 30 anni per aver permesso tutto cio'... ormai siamo diventati la periferia di bonagia e falsomiele!!

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  7. Alessandro Franco

    @ciro costanza
    9 marzo 2013 alle 09:26

    In questo caso non capisco proprio cosa c'entrino le amministrazioni passate o presenti.
    Piove governo ladro
    C'è il sole governo ladro

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  8. ciro costanza

    @alessandro franco...
    non mi risulta che negli ultimi 30 anni abbia governato PAPERINO...di chi dovrebbe essere la colpa di tanto degrado?
    di chi e' la colpa se misilmeri e' stato trasformato in una periferia di bonagia e falsomiele?
    te lo sei mai chiesto perche' misilmeri attira solo gentaglia e non persone perbene...professionisti ecc.?
    te lo dico io.....in un paese in cui non c'e' un parco giochi...una zona pedonale...un centro sportivo...ecc. chi vuoi che venga ad abitare?
    quindi la colpa di TUTTO e' SOLO delle ultime amministrazioni che non sono stati per nulla lungimiranti!

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  9. anthony

    @Ciro Costanza. Le amministrazioni passate e presenti non centrano nulla. Mettiamo caso negli ultimi 30 anni al governo qua in paese avremmo avuto gente onestissima, diciam dei santi al governo. Ma se alla fine ci son degli ignoranti che imperterriti affittano le case a chiunque, la coplpa di chi è: dei politici, o dell'ignoranza di certuni che pur di avere 50 euro in piu contribuiscono a condannare il paese?. O forse come dicevo prima la notte sui cieli di misilmeri passa un C 130 ERCULES e sgancia sti elementi sul paese?.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  10. nino c.

    SCUSATE l'intromissione, premetto che mi esercito ad amare il prossimo come me stesso, sperando nella clemenza del carissimo Gianni La barbera, vorrei dire la mia.

    Ci fu un periodo della storia politica Misilmerese, che molte persone povere del palermitano con particolare cultura e che vivono in una certa maniera, furono attirati a Misilmeri perché l'amministrazione politica gli pagava la casa e gli dava il vitto, in cambio di qualcosa che non so o non ricordo, ed in più, le due amministrazioni Misilmerese e Palermitana, allora, erano imparentate. Si disse anche, che tra questi Palermitani, ci fu un passa parola e ne arrivarono a migliaia.
    Nei paesi limitrofi, non è successa la stessa cosa.

    INVITO LA CITTADINANZA MISILMERESE, IN FUTURO, SCEGLIETE AMMINISTRATORI RESPONSABILI.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  11. Jack

    @Anthony...
    Alessandro Franco...

    Sò di certo che voi siete delle persone moderate e perbene...però devo dare atto che Ciro Costanza ha scritto delle verità sacrosante...chi è stato chiamato a rappresentare Misilmeri come primo cittadino con relative giunte ma non da 30 anni ma da sempre non hanno saputo imporsi alla prepotenza dei prepotenti...hanno sempre convissuto con loro...nella spartizione della torta senza lasciare nemmeno un denaro nelle casse comunali...vi spiegate voi come mai oggi a Misilmeri non abbiamo una squadra di calcio...oppure una villa pubblica o un parco giochi decente dove portare i nostri bimbi per farli giocare con i loro coetanei e cosi via...tutto questo non ha fatto altro che attirare nel nostro comune molta gente di basso ceto sociale, (senza discriminazione), proveniente da quartieri dove si sconosce la legalità...questi cinque malviventi oltre ad avere impiantato una coltivazione di marijuana...la quale alla fine della maturazione veniva venduta nelle varie piazze Misilmeri in primis dove ovviamente la vendevano inevitabilmente ai nostri ragazzi... al dire dagli investigatori gli stessi rubavano, per alimentare la loro coltivazione anche l'energia elettrica...quindi che dire oltre...solo una cosa io sto dalla parte di chi ragiona e Ciro Costanza rappresenta il meglio e tutto sommato credo anche voi...By Jack...

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  12. LA MAFIA FA SCHIFO

    Se non erro gli ultimi arrestati per estorsione e minacce nei confronti di quel camionista palermitano erano pure di Bonagia ?? ma con residenza a misilmeri... o sbaglio?

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  13. ADELE

    Abbiamo conosciuto QUELLA amministrazione , che adottò la POLITICA DEI BUONI CASA, proposta dal SINNACO OLLANNO a Palermo ,ma che ebbe straordinario successo soprattutto a Misilmeri per la contiguità del Delfino ,che non si fece scrupolo di attirare a noi "il peggio" delle periferie palermitane PI PULIZZIARICCI I GNUNI A LEOLUCA.

    Qualcuno sa dirmi perchè-al contrario- la proposta del sindaco di Palermo Lo Vasco di insediare un campo ROM in contrada Segretaria( vicino al cimitero nuovo) era stata precedentemente respinta con eleganza? Alla richiesta di Lo Vasco il nostro comune offrì come contropartita la disponibilità di un terreno misilmerese in contrada Rocca Bianca. Un terreno molto più vicino a Marineo, paese natale di Lo Vasco, che a noi. Palermo tacque... e non se ne fece nulla. Altrimenti- oggi- avremmo pure gli zingari in casa. MORALE: bisogna amare il proprio paese, non darlo in pasto al primo sciacallo che avanza proposte inaccettabili.

    Ma ha ragione anche ANTHONY : Se i nostri cari compaesani sin da allora si fossero rifiutati di annusare solo i soldi, non staremmo qui a lamentarci dell'immane degrado in cui siamo costretti a barcamenarci per sopravvivere.

    ALESSANDRO: Sei ancora convinto che le amministrazioni non c'entrino?
    Non c'è più il sole,governo ladro; ma solo tanta nebbia e tanta pioggia PERCHE' IL TUO E MIO GOVERNO E' LADRO.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  14. Alessandro Franco

    È perfettamente inutile dare la colpa sempre agli altri, chi ha eletto le amministrazioni ? Siamo stati noi e non gli extraterrestri.
    Siamo tutti bravi a criticare ma non a fare autocritica, la colpa è sempre degli altri.
    Questo è il motivo per cui ho scritto: Piove governo ladro
    C’è il sole governo ladro.
    Siete convinti che noi tutti non abbiamo colpe?

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  15. anthony

    @jak Adele. Allora anni fa ci fu il nostro ex sindaco Di spezio che prese accordi col comune di Palermo! Di spezio ha fatto entrare qua in paese molti palermitani, ma il comune di Palermo finanziava il tutto a questa gente. Poi se Di spezio ha usato questa gente solo per aquisire voti, questi son affari suoi. Quella gente era gente controllata che adesso la vedi stabile in paese, lavora e come dico sempre io non si puo fare di tutta l'erba un fascio. Ma però è pur vero che ogni giorno in paese vedi facce nuove ieri non ci stavano ed oggi ci son. E ti diro anche che nel mentre che sto scrivendo, di sicuro c'è un paesano che felicemente sta affittando la casa a qualche new entry. Poi ripeto pure che in paese ci sta gente che ha l'obligo della non residenza, ma comunque risiedono qua e fanno tutto ciò che vogliono..Ora dico una cosa e di sicuro verrò criticato fortemente. Ricordate la situazione del paese dal 1995 in giù? si sentivano queste porcherie? a quanto io ricordo mai. Quando raramente si sentiva dire che han rubato un villino sembrava una cosa assurda. Adesso invece tutto ciò rientra nella normalità assoluta, anzi se non vi sono reati vari stiam anche in pensiero :-). Prima di affittare una casa che ci vuole a prendere informazioni di chi ci stiam infilando dentro? chi sono? cosa fanno? che lavoro fanno ecc ecc. Ma la cosa ancor più bella è che molti paesani si lamentano: aaaa chiddo mi tappio, chiddo non vuole andare via da casa mia, chiddu un paga, chiddo è roba i scupetta ecc ecc. Ma poi alla fine cosa succede? manco farlo apposta una rogna riescono a levarsela da casa e immediatamente un altra rogna si infilano dentro casa. Allora si deduce che questa è cretinaggine ricadere più volte nello stesso errore. Come ripeto sempre qua in paese ci son Palermitani gente con tanto di dignità, ma son i minimissima parte rispetto a quelli che non hanno nulla da perdere e che vivono alla giornata di espedienti vari.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  16. ciro costanza

    @alessandro franco..
    l'unica colpa che abbiamo noi cittadini e quindi anche tu e' quella di esserci fidati!!
    ma la colpa principale del degrado e' SOLO di chi ci ha amministrati!

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  17. Alessandro Franco

    @ciro costanza
    10 marzo 2013 alle 13:45

    Precisamente e pure di non sporcarci le mani e partecipare noi stessi in prima persona.
    Se quelli che scendono in campo (al comune) hanno interessi vari allora dobbiamo sentire puzza di bruciato.
    A me piacerebbe ad esempio che prima si pensasse ai più deboli anziani e portatori di handicap ai ragazzi per la scuola e poi le altre cose.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  18. Jack

    @Alessandro Franco...

    Mi piace è molto l'ultima parte del tuo commento...sarebbe bello iniziare una nuova era...pensando di più ai portatori di Handicap...a quei vecchietti soli, abbandonati da tutti...i tuoi sono dei buoni sentimenti dettati dalla tua nobiltà d'animo e sono condivisibili...Ciao By Jack...

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  19. anthony

    @tutti. Tra qualche anno saremo chiamati alle urne per l'elezione del nuovo sindaco. Mettiamo caso eleggiamo un sindaco con 2 palline d'acciaio sotto, che non si pieghi di fronte a nulla. Un sindaco che prende il paese e lo rivolta sottosopra come fosse un lenzuolo. Un sindaco che ci sistema tutto a livello che se vede una buca per la strada passa la notte insonne. Un sindaco che provvede alla realizzazione di ville comunali, un sindaco che si prende carico del problema rifiuti ecc ecc. Ma ora ditemi: questo sindaco fantascientifico e super eroe può controllare ciò che passa per la testa di ogni singolo paesano? Si accorgerebbe che un paesano affitta la casa a gente sbagliata? Io ho quasi 39 anni, ricordo da piccolo i miei vicini di casa, il mio quartiere era quasi una famiglia. Ogni vicino di casa era quasi un altra mamma o un altro papà. Adesso invece manco mi viene di affacciarmi a balcone per evitare di vedere certe porcate. Gente che litiga, ragazzini che per hobby ti rigano le auto, quello che ti arriva con lo stereo a tutto volume per far sentire a tutti la new hits napoletana. E tu non puoi dir nulla perche se ti rischi a dire qualcosa ti aggrediscono sfoggiando quell'assurdo accento dei bassifondi palermitani, che manco allo zen senti sto accento. Non parliamo delle scuole: c'è gente veramente i scupetta che manda i figli a scuola per levarseli da in mezzo ai piedi, ed i professori neanche possono richiamarli altrimenti gli stessi ragazzi ci isano i manu, e dopodicche vengono i genitori e al professore ci danno u resto. Da piccoli uscivamo ed i nostri genitori sapevano delle nostre amicizie, perche erano figli di paesani o quantomeno anche amici di famiglia. Adesso per chi ha figli, quando son fuori casa sapete perfettamente con chi sono? e poi avviene lo spirito di emulaione. O ci piace o non ci piace la realtà è questa; i ragazzini o le ragazzine del paese prendono i ragazzi sfasciati come status simbol come modelli da imitare. E torniamo al punto di partenza: Un super sindaco, una super amministrazione comunale è in grado di bloccare tutto ciò? non credo propio. L'unico modo per far tornare tutto alla normalità è quella dii isolare certi elementi e allontanarli dal paese.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  20. ciro costanza

    @antony...
    non serve un super sindaco....
    serve un sindaco che abbia a cuore il futuro del suo paese e non dei soliti amici con cui fare affare speculativi...o che affidi consulenze esterne tanto per ricambiare i voti ricevuti!
    vorrei un sindaco che non facesse campagna elettorale...che si esponga con a faccia e non chieda voti che poi deve ricambiare con i nostri soldi!
    un sindaco che imponga il controllo totale e capillare del territorio e vedrai che certe schifezze umane ci penserebbero prima di venire a bivaccare a misilmeri!

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  21. anthony

    @Ciro Costanza. Ma siamo sempre li al punto di partenza: certa gente arriva qua e mica bivacca con sacco a pelo o tenda canadese, ci sta sempre qualcuno che gli affitta la casa . E su questo si deve lottare far capire alla gente di avere un po di naso quando affitta le case, e di stare attenti a chi si infila dentro casa.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  22. ciro costanza

    @antony....
    mi arrendo....ho l'impressione di parlare arabo...turco...greco!!
    lo so bene che sarebbe opportuno non affittare le case ma.....se ci fosse un controllo capillare per es. sulla regolarita' degli affitti forse tutto questo non accadrebbe!!
    e chi dovrebbe farlo questo benedetto controllo del territorio...i cittadini o le amministrazioni?????
    sono stato chiaro?
    ciao

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  23. ADELE

    GDF E AGENZIA DELLE ENTRATE.
    CONTROLLARE I CONTRATTI E SCOPRIRE CHE QUELLI IN REGOLA SONO VERAMENTE POCHI.
    Un aiutino potrebbe darlo anche la polizia municipale. Ma tant'è....

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  24. anthony

    @ciro Costanza. ahahahahah no non parli turco e ne arabo, siamo noi che non troviamo un punto d'accordo 🙂 vedi ti faccio un piccolo esempio: qua in paese ci stanno elementi che per motivi o reati hanno l'obbligo della non residenza in questo comune; per l'amministrazione, le forze dell'ordine, questi tizi in paese non esistono più son stati allontanati buttati fuori! ed invece? invece son sempre qua e fanno quello che vogliono. Son sempre qua perche il tizio che gli affitta la casa lo trovano sempre. E propio questi tizi son quelli che se li senti discutere ti fanno capire che a Palermo comandano loro, au zen iddu era u capo, un altro: io si vado au bbuiggo sugnu canusciutu e sugnu puittato ecc ecc ecc. Allora mi chiedo: se sta gente a quanto pare sono i TOTO TERMINI di ogni quartiere di Palermo, perchè son scappati da li? e perche non se ne tornano li? anzicche rumpere i cavuliceddi qua in paese? Ciro se non riusciamo a capirci, proviamo a parlare i n Aramaico antico? no moderno ma antico 🙂

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  25. Gianni La Barbera

    @ Alessandro Franco
    Alessandro, ma cosa hai messo nel caffé sta mattina? vischi o vodaca? eh, ti consiglio di non bere vino a pranzo; potrebbe essere l'ultima goccia che fa traboccare il vaso, insomma che lo stomaco non regge.
    Ciao ciao

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  26. Alessandro Franco

    @Gianni La Barbera
    11 marzo 2013 alle 12:03

    Αλλά θέλετε να τελειώσει! significa Ma la volete finire!
    È scritto in greco moderno.
    l'ho scritto perché Ciro ed Antony si dicono a vicenda ""parli turco e ne arabo"" e ""Aramaico antico? no moderno ma antico 🙂 "

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  27. Gianni La Barbera

    @ Alessandro Franco
    Il motivo per cui hai scritto questa frase lo avevo capito, ma a dire il vero non avevo capito che fosse una frase compiuta in greco. Io il greco non l'ho studiato, però ho avuto un cugino "greco" che era barbiere, zio di Nino C.
    So che non c'entra proprio nulla con l'articolo, ma mi fa piacere aggiungere con fierezza che questo greco, era il marito di mia cugina Fulippina; una specie di statua di bellezza, di gentilezza infinita, di rispetto per chiunque. Ricordo che quando incontrava mia Madre gli occhi gli brillavano.
    Qualcuno potrebbe dire: ma che ce ne frega a noi di tutto ciò?! Forse niente! però vi sembra cosa da poco trovare qualcosa di cosi bello da raccontare in un articolo che parla di fabbricanti e commercianti di morte?!

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  28. Gianni La Barbera

    @ Ciro Costanza
    Ciao Ciruzzo, io preferisco parlare il PASCALOS, la lingua di Pascuale; però ho qualche difficoltà con i veibi e l'oggettivi cualificattivi. A breve debbo dare li esama; se mi diplomo in pascalos..... sciampagne e fave secchi per tutti
    Ciao Ciruzzo, stammi bene.

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  29. ganesha

    MI fa tanto piacere leggere che tutti nonostante la gravità della situazione riuscite a BABBIARE,e sono contento che ogni tanto ANTICCHIA RI SICILIANO oltre o greco e o latino VENE FORA.
    Non facciamo altro che giudicarci l'uno con l'altro,però poi ci rendiamo conto CA U PAISANO E' AMANTI RI STRANI ,E COMU VIRI PICCIULI UN CAPISCI CCHIU' NENTI.PICCIOTTI CURAGGIU PICCHI CCHIU' SCURU RI MEZZANOTTI UN PO FARI,UNN'ABBASTA A MUNNIZZA NOSTRA , PURU CHIDDA RI FORA PAISI FACEMU TRASIRI ....E DOCU VI LASSU .

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  30. Jack

    Però devo ammettere che nonostante tutto...in qualche modo riusciamo anche ad essere ottimisti...sono convinto che Misilmeri cambierà faccia...e spero che cambi anche la mentalità...ci sono i presupposti per ben sperare...ciao a tutti...By Jack...

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
    Rispondi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati