Banner Top POST

Lavoratori differenziata: contratti rinnovati da oggi fino a settembre 

La coalizione Rizzolo: “E’ la prova della totale mancanza di programmazione “

Lavoratori differenziata: contratti rinnovati da oggi fino a settembre 
Registriamo che alla data del 30 giugno 2020, sono scaduti i contratti dei lavoratori impiegati negli ultimi ventiquattro mesi nella raccolta differenziata sul nostro territorio comunale.
Soltanto a far data da oggi, dopo aver siglato un nuovo contratto, questi lavoratori saranno regolarmente in servizio.
Ciò è accaduto perché questa amministrazione comunale nei mesi precedenti non ha programmato alcuna iniziativa che potesse garantire a questi lavoratori la continuità lavorativa che avrebbero meritato.
E’ sotto gli occhi di tutti, che uno dei motivi della buona riuscita del servizio di raccolta differenziata nel nostro territorio è attribuibile alla serietà e alla operosità di tutti i lavoratori del servizio rifiuti, compresi naturalmente coloro che malgrado avessero un contratto a tempo determinato, non hanno mai sollevato problemi, vista l’imminente scadenza, lavorando sempre, anche negli ultimi giorni, con la stessa dedizione di sempre.
L’obiettivo di oggi è stato raggiunto grazie al lavoro degli uffici dell’SRR ovest, guidati dal commissario Matteo Amabile che riusciranno a garantire il servizio di questi lavoratori  fino al 30 settembre 2020.
E poi ? E dopo ?
 Qual è la prospettiva che si è data questa amministrazione sul tema dei rifiuti ?
Un’amministrazione che aveva promesso la raccolta differenziata entro i primi 100 giorni ed ha finito, quasi per caso, ad attivarla dopo più di 1000 giorni, sotto il peso stringente delle ordinanze regionali che di fatto, la obbligavano ad attivarsi e grazie alla dura opposizione del consiglio comunale che nel marzo 2018 si oppose duramente ad un aumento del 30 % della Tari che non comprendesse l’avvio della raccolta differenziata.
 Negli ultimi anni questa amministrazione è ricorsa più volte, in deroga alle disposizioni vigenti, all’emanazione di ordinanze contingibili ed urgenti in ordine alla gestione dei rifiuti.
Non si può di certo vivere di ordinanze urgenti !
E questa amministrazione non ci ha mai dato una prospettiva, non ha attivato alcuna progettualità, è in balia degli eventi come una barca che aveva deciso di ritirarsi in porto e si ritrova invece, quasi inaspettatamente, in alto mare…
Servono idee chiare, servono prese di posizione lucide, prima che venga confezionato un ennesimo carrozzone rifiuti o prima che dei lavoratori possano perdere definitivamente il loro posto di lavoro.
Entro i prossimi mesi il comune di Misilmeri sarà chiamato a delle scelte fondamentali rispetto alla scadenza del servizio rifiuti, come anticipato, sconosciamo quali siano le idee di questa amministrazione, sempre che ne abbia, per fortuna sappiamo invece, quali sono le nostre intenzioni rispetto alle modalità di gestione del servizio rifiuti.
Abbiamo l’esigenza di chiudere il ciclo dei rifiuti, di creare un progetto serio e di prospettiva con un unico obiettivo: realizzare l’autonomia gestionale e l’autonomia impiantistica, al fine di incrementare i ricavi e ridurre la tariffa, che ad oggi, ahinoi, è una delle più care della nostra provincia.
La raccolta differenziata purtroppo prevede dei costi gestionali molto alti, se questi non vengono accompagnati da una seria programmazione sul tema degli impianti e della filiera, ogni sforzo dei misilmeresi sarà vano, a causa anche del colpevole ritardo che ha segnato l’inizio di questo servizio e i consequenziali tempi di ammortamento dei costi.
Il nostro obiettivo è quello di costituire una società di scopo, per gestire “in house”, il servizio rifiuti, una società intercomunale con la quale si possa valutare, sia di gestire impianti già esistenti, sia di progettarne di nuovi.
A differenza delle volte precedenti, saremo Noi a scegliere i nostri partner con i quali condividere un percorso, Noi a programmare, Noi a progettare, Noi sceglieremo il nostro futuro, non lo subiremo.
Abbiamo già attivato importanti interlocuzioni con comuni e società interessate, che per ovvie ragioni comunicheremo solo in seguito, siamo convinti che, con il nostro operato, in poco tempo potremmo ridare un nuovo volto al servizio rifiuti misilmerese e la stabilità e di conseguenza la serenità che meritano tutti i lavoratori.
In questo momento però siamo dei semplici spettatori, e possiamo soltanto augurarci che l’attuale amministrazione possa utilizzare tutti gli strumenti normativi in suo possesso per garantire a tutti i lavoratori la continuità lavorativa dal 1 ottobre 2020. Speriamo bene !
 
Comunicato stampa coalizione Rosario Rizzolo sindaco
Mi Piace(58)Non Mi Piace(1)

10 Commenti

  1. Ciro Costanza

    Diciamo che la patata bollente resterà nelle mani della prossima amministrazione!
    Non sono un conoscitore dei fatti perché mi sono ritirato a vita privata, però una domanda me la faccio:
    PERCHÉ questo schifo di politica ad ogni livello deve speculare sempre sui lavoratori?
    Perché i lavoratori devono essere sempre tenuti sotto scacco?
    Provo davvero imbarazzo sia per chi governa che per chi sta all’opposizione!
    Provo imbarazzo per l’amministrazione perché non ha fatto le giuste programmazioni e non ha avuto lungimiranza!
    Provo imbarazzo per l’opposizione perché avrebbe dovuto stimolare i consiglieri di maggioranza che avrebbero dovuto stimolare la giunta.... campa cavallo!
    L’opposizione si sarebbe dovuta incatenare in aula consiliare fino a quando ogni lavoratore non avesse ottenuto i sui SACROSANTI DIRITTI SENZA DOVERLI ELEMOSINARE!!
    Invece come spesso accade anche a livello nazionale, si pensa a tutto tranne che agli interessi dei cittadini che come al solito sono sempre i soli a perdere!
    Mi auguro che questo fatto squallido non venga usato da una parte o dall’altra per ottenere consensi!!!
    W l’Italia

    Mi Piace(13)Non Mi Piace(5)
    Rispondi
  2. Jal

    Buongiorno, ho appena letto sul sito amministrazione Stadarelli che il comune e arrivato 17 tra i comuni virtuosi. Ora io non penso che l'attuale amministrazione possa lasciare nel baratro tanti operatori ecologici che hanno contribuito a questo risultato. Anzi sono sicuro che non si arriverà a ridosso del 4 ottobre per rinnovare il contratto se si vuole evitare proteste dei lavoratori.

    Mi Piace(4)Non Mi Piace(0)
    Rispondi
  3. Misilmeri nel cuore

    Ma di cosa parlate? I fatti non si raccontano a metà ! Finiamola con questo populismo sterile e di basso livello! Vi lamentate che i lavoratori della differenziata hanno avuto un rinnovo del contratto solo fino al 30 settembre, mi spiegate come si poteva programmare una scadenza più lunga vi sto che il bilancio scade proprio in quella data?( Alias prima cavolata). Perché non dite pure che è stata questa amministrazione a volerli fortemente, imponendoli al presidente della regione che aveva dato l'ultimatum sull'aumento della tari?( No questo non si dice, potrebbe ledere i vostri obbiettivi) Poi parlate di gestione intercomunale, ma con chi? Visto che c'è il rischio di farsi carico dei debiti di altri comuni? Bisognerebbe prima fare uno studio preventivo, quindi bisogna ricoprire delle cariche per poter interloquire con gli altri enti locali! Voi a che titolo avete contattato gli altri enti? ( Alias seconda cavolata). Onestamente il piede di partenza e quello giusto! "BUGIE"

    Mi Piace(2)Non Mi Piace(4)
    Rispondi
    1. Team Rizzolo

      Misilmeri nel cuore ti consigliamo di informarti meglio, l'unico o l'unica che dice cavolate sei tu, nulla di ciò che affermi corrisponde a verità:
      1) la scadenza del 30 settembre è in corrispondenza del provvedimento che regolamenta il servizio, volgarmente definito "191", che scade appunto il 30 settembre.
      2) Questa amministrazione ha fatto un atto di interpello, ma quale ultimatum sulla Tari e quali imposizioni al presidente della regione? leggiti le ordinanze I II II del presidente della Regione e leggi il verbale del consiglio comunale del 30 marzo 2018 e le pec inviate ai consiglieri con le quali sono state inviate le delibere.... la prima e la seconda versione..... Leggi, leggi.....
      3) Gestione intercomunale no ? debiti degli altri ? noi non vogliamo un nuovo Coinres, e faremo una società con i partner che sceglieremo e non con quelli imposti
      4) Siamo autorevoli e credibili, le relazioni possono essere intraprese ed intrattenute anche da chi non riveste ruoli istituzionali .
      5) Le bugie non le abbiamo dette di certo noi, prova ne è che la miglior risposta nel merito dei fatti è questo tuo farfugliare anonimamente dati e fatti, però se ci tieni veramente alla verità, scava, vai a fondo, indaga, e ritorna..... sarai più fortunato 😉

      Mi Piace(7)Non Mi Piace(4)
      Rispondi
  4. Misilmeri nel cuore

    Ciao moderatore, finalmente! Due giorni per postare il mio commento e per elaborare una risposta! Ben articolata direi! Ma il succo è quello!
    Anonimato? Ok! Ma team Rizzolo-moderatore è cmq generico, almeno che non esista un atto pubblico di costituzione dove si evincono i nomi!
    Autorevoli e credibili? Questo lo dite voi( se un giorno evrete modo di dimostrarlo ben venga) io sarò il prossimo Nobel per la pace, ma lo dico io però!
    Parliamo della gestione intercomunale? Sono sempre più convinto che certi discorsi si fanno dentro le sedi istituzionali opportune, quindi bisogna essere qualcuno! Non si vende fumo ma fatti! Io sono mister x e qui c'è un pugno di grano, no io sono.......e qui c'è un pugno di......( Semplice come concetto no) Smack!

    Mi Piace(1)Non Mi Piace(1)
    Rispondi
    1. Team Rizzolo

      Misilmeri nel cuore davvero pensi che abbiamo bisogno di tempo per rispondere alle tue corbellerie? Ti avevamo consigliato di leggere, sei stato anche consigliere.... Non fare magre figure.... Mantieni l'anonimato, almeno ci rimane il dubbio 🙂

      Mi Piace(2)Non Mi Piace(3)
      Rispondi
  5. Ciro Costanza

    Chiacchiere e tabacchiere di legno che non interessano a nessuno!!!
    L’unica cosa che interessa ai lavoratori e’ la stabilizzazione!!
    Chi dei due interlocutori potrebbe dire cosa succederà ai lavoratori giorno 1 ottobre???
    Tutto il resto e’ becero curtigghio!!!
    I LAVORATORI SARANNO STABILIZZATI OPPURE SARANNO USATI DA ENTRAMBI GLI SCHIERAMENTI PER LA CAMPAGNA ELETTORALE??
    Io sto con i lavoratori SEMPRE.... e voi?

    Mi Piace(7)Non Mi Piace(2)
    Rispondi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati