Banner Top POST

Successo per una nuova attività convegnistica promossa da SiciliAntica di Misilmeri

Il titolo del seminario era Identità e linguaggio: parole, cose, fatti, della cultura tradizionale misilmerese

Successo per una nuova attività convegnistica promossa da SiciliAntica di Misilmeri

Successo per una nuova attività convegnistica promossa da SiciliAntica di Misilmeri

L’associazione SiciliAntica (sede di Misilmeri), nonostante sia stata istituita soltanto da pochi mesi, non ha mai smesso di operare sul territorio, promuovendo incontri formativi e attività culturali rivolte ai cittadini. Una particolare attenzione è stata però riservata ai ragazzi, nell’intento di stimolare e accrescere in loro il senso di appartenenza a un territorio così tanto ricco di storia e cultura.

L’ultimo evento che SiciliAntica ha promosso è stato un seminario dal titolo Identità e linguaggio: parole, cose, fatti, della cultura tradizionale misilmerese che si è svolto sabato 12 maggio presso l’Oratorio della Chiesa Madre. L’incontro ha avuto un successo tale da lasciare tutti con il sorriso sulle labbra. Sorprendente inoltre è stata la partecipazione attiva di ragazzi (era infatti presente anche una classe della Scuola superiore “Centro Lingue” di Misilmeri, guidati dalla prof.ssa Rosaria Pitarresi) che si sono ritrovati appassionati e curiosi di riscoprire le nostre tradizioni linguistiche.

Dopo i saluti del presidente Marco Giammona, è seguita una introduzione di Giuseppe Giordano che ha sottolineato l’importanza della parola (e dunque del linguaggio) quale veicolo di identità storica e culturale. È seguito l’intervento della poetessa misilmerese Angela La Rosa, che ha interpretato tre sue poesie in siciliano. Ampio spazio è stato infine dedicato all’intervento del dott. Di Pisa, che ha presentato una sua ricerca sul lessico dialettale degli anziani di Misilmeri, regalando ai presenti il piacere di rivivere momenti di vita quotidiana, talvolta trasportati dagli stessi vocaboli in un passato del tutto trascorso e per questo sconosciuto ai più giovani.

Un nutrito e stimolante dibattito, infine, ha permesso ai presenti di intervenire con aneddoti, curiosità e domande, prima dei saluti conclusivi.

Mi Piace(4)Non Mi Piace(0)

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emyr Stampa
Emyr Stampa

Articoli Consigliati